Crea sito
Blindspot,  Recensioni,  Telefilm

Blindspot – Recensione 3×01


Vi starete chiedendo cosa ci faccio qui, credetemi sulla parola, non lo so neanche io. Come dice la mia sitcom preferita “How I Met Your Mother”, dopo le due di notte bisognerebbe andare a dormire, invece io finisco di vedere Blindspot e inizio a recensirla.
Avevo preso l’ardua decisione di non occuparmi di questa serie, ero spaventata dalle views, dal poco tempo e tanti altri fattori, ma non appena ho finito “Back to the Grind“, senza neanche chiedere alla BIG-BOSS se andasse bene scrivere queste parole, ho iniziato a recensire.
Ormai il dado è tratto, mi sono assunta questo compito e lo porterò a termine se Veronica vorrà. Ora sono davvero troppo impaziente di parlarvi di

BLINDSPOT

In questo inizio di stagione gran parte delle mie serie preferite mi sta deludendo, ma poi sono tornati la mia Jane Doe, il mio Kurt Weller e soprattutto TASHA ZAPATA & EDGAR REED e il mondo è ridiventato un arcobaleno.
Partiamo dall’inizio e analizziamo TUTTO:

KURT WELLER & JANE DOE

Da super shipper della coppia, il mio fragile e debole cuore all’inizio dell’episodio ha saltato un battito. Dopo la rivelazione del loro matrimonio sul finale della seconda stagione non immaginavo che mi potessero regalare l’immensa gioia di vederli convolare a nozze, o comunque non nei primi minuti del primo episodio… MAI CI FU SORPRESA PIÙ GRADITA.
Peccato che poi ci arriva una mazzata allucinate tra capo e collo: mentre i nostri due cuoricini vivevano la vita perfetta, veniamo a conoscenza del fatto che sulla testa della nostra agente FBI ci sia una taglia. Come sempre accade nella sua vita, Jane Doe è costretta a proteggersi dai suoi nemici ed ecco che arriviamo allo spezzone che abbiamo visto nello scorso season finale.
Mi sarei aspettata che gli avvenimenti fossero successi più lentamente, che il flashback che abbiamo visto mesi fa si ricollegassero alla storia con il tempo, ma non importa, sono felicissima di tutto ciò che è successo.

Comunque, ricapitoliamo, MATRIMONIO – JANE SCAPPA – WELLER LA RITROVA – SI AMANO NUOVAMENTE …
Ora, se ci fate caso, in questo episodio ci hanno dato TANTE gioie, di conseguenza non potevano darci pure questa. Infatti dopo il loro amore ritrovato e (lode a Dio) anche consumato, Jane fa una faccia preoccupata e inizia a nascondere soldi e passaporti falsi per scappare nuovamente.
La mia domanda è: SE DOVEVI ANCHE SOLO PENSARE DI SCAPPARE DI NUOVO, CHE SENSO HA ANDARE A LETTO CON IL POVERO WELLER?!
Cara Jane sei veramente crudele, non si gioca con il cuore delle persone, se sparisci un’altra volta il povero Kurt ci lascia le penne!

ROMAN

Nelle poche inquadrature che gli hanno fatto i miei pensieri erano:

  • ROMAN PATRIMONIO NAZIONALE
  • ROMAN A MENO DI 5 ORE DI TRENO DA ME
  • LA BARBA CORTA DI ROMAN

Con un tronco di gnocco del genere è un po’ difficile mantenere la concentrazione, lo ammetto. Tuttavia mi sono accorta delle tantissime scene d’azione spettacolari, tra cui Roman sul motoscafo (ho avuto seri problemi di respirazione) e vari combattimenti per togliere la taglia sulla testa di Jane.
Ovviamente i due agenti sono riusciti a cavarsela, ma il tutto mi sembra troppo facile. A parer mio, Roman ha studiato nei dettagli un piano, e probabilmente voleva arrivare proprio a questo punto, cioè che CIA ed FBI si unissero per collaborare. Vuole forse distruggere entrambe le agenzie? Chi lo sa …

ED ORA LASCIATE CHE IO MI SFOGHI CON UNA DELLE  MIE OTP PREFERITE:

EDGAR REED & TASHA ZAPATA

Non abbiamo bisogno di parole per spiegare quello che c’è nascosto infondo al nostro cuore

è ciò che cantava Ron nel bellissimo pezzo “Non abbiamo bisogno di parole”, e questa gif non va di certo spiegata: quella mano poggiata sul cuore è quanto di più perfetto possa esistere.
Per di più, la discussione che hanno avuto quando erano in cella riguardo a quanti giorni avessero passato separati (TASHA HA TENUTO IL CONTO!!) mi ha letteralmente SCIOLTO IL CUORE.
SIAMO GIUNTI ALLA LIQUIDAZIONE COMPLETA quando era palese a tutti che Reed ha unito le due organizzazioni che si odiano a morte solo e soltanto per tornare a collaborare con la sua partner di sempre…

PATTERSON

Io penso che le donne di Blindspot vadano sposate tutte, e Patterson è la prima che prenderei in moglie. Quello che ha creato con cibo e computer per liberarsi, poteva farlo solo e soltanto lei.
Non potete capire, o forse sì, la devastazione che ho provato quando ho scoperto che programmava App. Ragazza mia, hai salvato il mondo un milione di volte, non puoi farmi questo!
Comunque la vera SORPRESA è nella presunta relazione con il nuovo agente:

Rich Dotcom

Posso morire felice, GRAZIE A TUTTI!
Comunque, tanto per dirvi qualcosa di diverso dal solito, la nostra informatica ha riappacificato i miei due amori grandissimi nella cella e poi ha salvato loro il posteriore… ORA AVETE CAPITO PERCHÉ VOGLIO SPOSARLA?

Bene ragazzi e ragazze, io non so sinceramente cosa dire perché non pensavo di recensire la serie, e ripeto, al momento non ho ancora il via libera a far uscire le recensioni. Se però ora, in questo istante, vi state soffermando a leggere queste righe, allora sappiate che NON MI FERMERÒ!
Anche perché scusate, con chi sfogherò l’ansia da segreti che aleggerà in questa stagione?
Con chi piangerò l’anima perché Reed odierà Tasha per qualunque cosa abbia fatto alla CIA?
E Kurt e Jane? E Patterson e Rich?
Insomma … ci vediamo la prossima settimana?
Voi passate a sempre a dare un occhiata in pagina che non si sa mai!

-Sara

Commenti disabilitati su Blindspot – Recensione 3×01

Ciao a tutti! Sono Sara, il Braccio Destro dei Redheads Diaries, vivo a Roma e, come potete immaginare, sono una telefilm addicted. Le mie serie preferite sono, Game of Thrones, Blindspot, This is us e talmente tante altre che sono impossibili da elencare. MIO MARITO È CISCO RAMON!