Halloween: Jamie Lee Curtis promette che il reboot sarà super spaventoso

Come penso sappiate, Halloween è una saga di film horror di successo avente come protagonista lo spietato assassino Michael Myers. Per ora sono stati prodotti dieci film, e quest’anno arriverà anche l’undicesimo. Sarà un reboot di quello del 1978 di John Carpenter, scritto da David Gordon Green e Danny McBride e Jamie Lee Curtis, una delle attrici originali del franchise, ha assicurato che sarà super spaventoso.

Immagine correlata

Jamie Lee Curtis: “Sarà terrificante”

Jamie ha ripreso il suo ruolo di Laurie Strode dopo ben quarant’anni dal film originale, quindi affronterà ancora una volta Myers. Anche se le collaborazioni passate dei due sceneggiatori di Halloween 2018 hanno prodotto film divertenti, l’attrice ha assicurato che di certo questa volta non rideremo.

Ho visto il trailer e alcuni spezzoni, ed è terrificante. Sono andati in pieno stile boogeyman e non l’ho mai detto in vita mia ma quando ne parlerò per tutto il resto dell’anno continuerò a dire questo. Non appena ho letto a cosa avevano pensato David Green e Danny McBride… il modo in cui hanno collegato i punti della storia ha completamente senso per me e ho sentito che fosse appropriato che tornassi ad Haddonfield per un altro reboot. C’era l’idea di: “Come lo chiameresti?”. Se potessi, l’avrei probabilmente chiamato “Halloween Retold”. Perché è come se lo ri-raccontassimo. È la storia originale in molti, molti, molti modi, solo raccontata 40 anni dopo con la mia nipote.

Non è la prima volta che la Curtis riprende il suo ruolo: aveva partecipato anche in Halloween II (1981), Halloween H20 (1998) e Halloween: Resurrection (2002). Anche John Carpenter ha partecipato alla produzione, dando consigli durante le riprese del film.

Purtroppo, però, sembra che Jamie non parteciperà al Cineplex di ottobre quando il film uscirà:

Per le persone a cui piacciono cose del genere, penso che andare sia veramente divertente. Io non sono interessata. Sono già abbastanza spaventata per [il clima politico attuale], quindi l’idea di pagare e rimanere seduta in un teatro scuro con un po’ di persone a guardare qualcosa di veramente spaventoso non mi attira. Ma ci sono un sacco di persone che lo amano, e ameranno anche il film.

Martina

Precedente Netflix: Luna Nera, nuova serie TV italiana, tutti i dettagli! Successivo Catch 22 la nuova serie di George Clooney con delle riprese in Italia