Crea sito
How To Get Away With Murder - Recensione 6x13, "What If Sam Wasn't the Bad Guy This Whole Time?"
How to Get Away with Murder,  Recensioni,  Telefilm

How To Get Away With Murder – Recensione 6×13, “What If Sam Wasn’t the Bad Guy This Whole Time?”

Ciao a tutti ragazzi e bentrovati in una nostra nuova recensione di Pretty Little Liars, siete pronti a parlare del nuovo episodio? Scusatemi, devo essermi confusa, PLL è finita nel lontano 2017, ma vi posso assicurare che questo What If Sam Wasn’t the Bad Guy This Whole Time? mi è sembrato un suo perfetto episodio. Detto questo ragazzi io direi di cominciare subito con questa recensione della 6×13 di How To Get Away With Murder!

In questo What If Sam Wasn’t the Bad Guy This Whole Time? abbiamo esplorato ancora una volta le mille sfaccettature della personalità di Sam Keating e, come sempre, ne siamo rimasti completamente sbalorditi. Una delle cose che più di tutte ci ha colpito è stato il fatto che Sam è stato abusato sessualmente dalla sorella. Sicuramente un fatto tanto traumatico motiva il comportamento di Sam in queste 6 stagioni, ma per quanto mi riguarda, non lo giustifica. Di certo non perché è stato abusato aveva il diritto di fare tutto quello che ha fatto.

In questo What If Sam Wasn’t the Bad Guy This Whole Time? ho sentito dubitare del fatto che forse Sam non era un bad guy e proprio non me lo spiego. Ripeto che non si può neanche immaginare cosa lui abbia passato con l’abuso subito, ma d’altra parte da lì a dire che Sam è buono o comunque non una brutta persona ce ne passa.

Proseguiamo a parlare di How To Get Away With Murder con la nostra recensione dell’episodio 6×13 perché abbiamo ancora molto di cui trattare.
Infatti non abbiamo ancora argomentato quello che era stato definito un epic plot twist, ma che per me è stato abbastanza una delusione. Dall’abuso infatti sarebbe nato un figlio, un figlio che, sorpresa, ci è stato rivelato essere nientemeno che Frank!

La domanda che sorge spontanea a questo punto è se Sam sapesse che Frank è suo figlio, ma stando alla storia, sembra di sì. Il tutto spiegherebbe perché tanta voglia da parte di Sam di liberare il ragazzo dalla prigione, non vi sembra? D’altra parte però è stato proprio Sam a mandare Frank ad uccidere Lila, il che mi fa in realtà dubitare del fatto che lui sapesse qualcosa.

Comunque tutto questo non sarebbe mai venuto alla luce se Vivian non avesse deciso di parlare. Vivian che come sapete ha avuto una relazione con Sam, dal quale è nato Gabriel, ma anche dopo la nascita del nostro Maddox Vivian e Sam hanno avuto modo di rivedersi.

Ultimo ma certo non per importanza, Nate, che ancora continua a militare in questa serie per ragioni che sono ignote a noi tutti. Comunque, qualcosa di positivo forse è riuscito farlo, infatti ha portato l’FBI ad indagare sull’agente che ha ucciso Asher e che era in combutta con Xavier Castillo.

In conclusione, vi invito a seguire la nostra pagina Facebook e vi do appuntamento alla prossima settimana con il penultimo episodio della serie!

How to get away with Murder Italia

Le Regole del Delitto Perfetto

Articoli correlati:

How To Get Away With Murder – Recensione 6×12, “Let’s Hurt Him”

Sara

Commenti disabilitati su How To Get Away With Murder – Recensione 6×13, “What If Sam Wasn’t the Bad Guy This Whole Time?”

Ciao a tutti! Sono Sara, il Braccio Destro dei Redheads Diaries, vivo a Roma e, come potete immaginare, sono una telefilm addicted. Le mie serie preferite sono, Game of Thrones, Blindspot, This is us e talmente tante altre che sono impossibili da elencare. MIO MARITO È CISCO RAMON!