Midnight, Texas – Recensione Pilot


Ciao ragazzi, eccomi a recensire il pilot del nuovissimo show della NBC:

Midnight, Texas.

Sin da quando ne ho sentito parlare la prima volta ne sono rimasta catturata: vampiri, fantasmi, streghe…
Insomma, una vera chicca per chi come me ama il genere “fantasy horror”.
In più, nel cast troviamo Arielle Kebbel e Dylan Bruce il che, non poteva che spingermi ancora di più verso questo nuovo prodotto.

Sin dai primi minuti il Pilot si presenta bene (se pur un tantino trash, almeno a mio parere) e a differenza dei classici pilot è avvincente e riesce a convincere lo spettatore da subito.

In genere infatti, i Pilot sono strutturati in modo da “far capire cosa si vuole mostrare” ma partono lenti, cauti.
Questo è invece avvincente e ricco di avvenimenti e sotto questo aspetto mi ha ricordato un po’ quello di Buffy.
Sia chiaro che non voglio paragonare i due show (non potrei mai, credo che Buffy sia imparagonabile) ma parlo di “azione nel primo episodio”.

Durante tutti e quaranta i minuti, Midnight, Texas mi ha riportato alla mente diversi show (da Streghe a Ghost Whisperer) il che, ha contribuito a farmelo apprezzare.

Anche i personaggi mi sembrano tutti ben strutturati, il che è molto importante considerando la varietà di “creature” con le quali abbiamo a che fare:

abbiamo le streghe, i figli di Lucifero (che mi ricordano un po’ le serpi di Riverdale), gli angeli, i vampiri, i medium, i lupi mannari (cos’altro potrebbe essere il prete?), i fantasmi e tanti tanti misteri.

E’ proprio sui misteri infatti, che si basa questo Pilot:

  • Cosa sono gli altri abitanti della città?
  • Chi ha ucciso Aubrey?

Come Riverdale (che mi ha ricordato moltissimo), Pretty Little Liars e tante altre serie, abbiamo un omicidio e un grande mistero che ruota attorno all’intera città.

Un cadavere ritrovato per caso alla riva di un fiume, un solo colpo mortale.
Jason Blossom, sei tu?

In breve, l’episodio mi ha colpita e mi ha dato sicuramente diversi motivi per continuare la visione di questo nuovo show.

  • Che fine farà Bobo?
  • Chi è che vuole uccidere Bernard e perchè?
  • Si scatenerà davvero una guerra tra Midnight e la polizia?
  • Chi ha ucciso Aubrey?

Tante domande, sorte tutte nel primo episodio. Speriamo che questo sia qualcosa di positivo e non significhi che la serie ha già impegnato tutti i suoi misteri migliori per il Pilot, lasciando sprovvisto il resto della stagione.

Ho molte speranze per Midnight, Texas e spero di non rimanere delusa in quanto ha tutte le carte in regola per diventare uno dei miei appuntamenti fissi.

E voi, cosa ne pensate? Vi è piaciuto il Pilot o vi aspettavate qualcosa di diverso?

Fatecelo sapere lasciando un commento qui sotto oppure sulla nostra pagina Facebook.

In attesa di sapere la vostra vi do appuntamento alla prossima settimana con la recensione di Bad Moon Rising; 

NON MANCATE!

Veronica.

Precedente iZombie: il panel del cast al Comic-Con Successivo The Originals: storia d'amore tra Nathaniel Buzolic e Danielle Campbell?