Crea sito
Lili Reinhart e la bisessualità
Articoli

Lili Reinhart e la bisessualità: la risposta ai fan che pensano stia fingendo

Lili Reinhart e la bisessualità, un qualcosa che non dovrebbe mai essere messo in discussione.

Lili Reinhart e la bisessualità

I fan erano così orgogliosi di Lili Reinhart quando si è dichiarata bisessuale a giugno come un modo per esortare le persone a uscire e protestare nel movimento Black Lives Matter.

E ora, l’attrice ha risposto alle persone che l’hanno accusata di “fingere” di essere bisessuale “per attenzione” e, durante un’intervista con Fault Magazine, ha rivelato quando ha capito per la prima volta di essere interessata sia al genere maschile che a quello femminile:

Sapevo benissimo di essere attratta dalle donne fin dalla giovane età. Ho sentito che dal momento che sono stata esclusivamente in rapporti etero sarebbe troppo facile per qualsiasi estraneo, specialmente i media, denigrarmi e accusarmi di fingere per attirare l’attenzione. Non era qualcosa di cui volevo occuparmi. Ma per i miei amici intimi e per quelli della mia vita, la mia bisessualità non era un segreto.

Lili Reinhart e la bisessualità

Per coloro che se lo sono persi, la star di Riverdale ha pubblicato le sue storie su Instagram il 3 giugno 2020 per diffondere informazioni su una marcia LGBTQ+ in segno di protesta per la tragica morte di George Floyd e, così facendo, si è anche aperta in merito al proprio orientamento sessuale:

Anche se non l’ho mai annunciato pubblicamente prima, sono una donna orgogliosa di essere bisessuale. Oggi mi unirò a questa protesta. Unitevi.

È stato incredibile essere circondati da così tante persone che stanno combattendo attivamente contro le ingiustizie che stanno accadendo in questo momento. Quando è troppo è troppo e si spera di vedere un vero cambiamento dalle azioni che vengono intraprese

Per quanto riguarda il motivo per cui ha deciso di parlare, Lili Reinhart ha ammesso quanto segue:

Sentivo di non star facendo abbastanza. E ho sentito fosse noioso continuare a ripubblicare ciò che tutti gli altri pubblicano quindi mi sono chiesta: “Va bene, cosa ho da offrire?” Ho sicuramente imparato molto dalle conversazioni che ho avuto. Sebbene sia importante essere un’alleata in questo movimento, le voci dei neri non possono essere attutite da altre voci. Questo è il loro momento per essere ascoltati. I bianchi devono riconoscere il loro fottuto privilegio che esiste ed è molto reale. È importante non limitarci a sederci sulle nostre chiappe lasciando che qualcun altro combatta questa battaglia per noi perché coinvolge assolutamente tutti.

Lili Reinhart e la bisessualità

Lili Reinhart si è sempre interessata alle questioni sociali e ad argomenti poco trattati dai più perchè considerati troppo delicati o complicati e, di certo, è deprecabile mettere in dubbio il suo orientamento sessuale insinuando possa dichiarare di essere ciò che, in realtà, non è pur di ottenere attenzione.

Un essere umano deve essere sempre rispettato e accusarla di fingere non è affatto giusto, la vita dei personaggi pubblici appartiene a loro e noi non siamo nessuno per giudicarli in continuazione e farli sentire in dovere di darci spiegazioni.

Lili Reinhart e la bisessualità

Lili Reinhart e la bisessualità, un esempio della poca necessità di dover sempre mettere bocca su tutto.

Lili Reinhart e la bisessualità

Irene

Fonte: J-14

Commenti disabilitati su Lili Reinhart e la bisessualità: la risposta ai fan che pensano stia fingendo

Salve, sono Irene e non ho mai amato definire la mia persona e ciò che faccio. So solo che ciò che viene scritto, nel momento stesso in cui viene composto, non è più solo mio ma anche di chi legge. Sono curiosa di sapere in che modo lo sarà. Meglio nota come vulcano d'idee o l'Arti(coli)sta per un chiaro e semplice motivo: la scrittura è il mio elemento, l'arte che mi scorre nelle vene, il modo più realistico e spontaneo che ho di vivere.